domenica 12 febbraio 2012

NUDI E CRUDI - Alan Bennet

Reazioni: 
More about Nudi e crudiLa recensione di oggi riguarda un libro che in molti conoscerete, si tratta di "Nudi e crudi" di Alan Bennett.
Devo fare una premessa: è la seconda volta che un libro da molti additatomi come spassosissimo risulta ai miei occhi, alla fine, tragico (la prima volta mi è successo con "Il più grande uomo scimmia del pleistocene"). 
Non intendo con questo che non vi siano situazioni che fanno sorridere o ridere addirittura, però mi è accaduto che, chiudendo il libro, abbia provato una nota di tristezza.
Ma andiamo all'incipit: "Casa Ransome era stata svaligiata. - Rapinata - disse Mrs Ransome. -Svaligiata- la corresse il marito"
I coniugi Ransome sono una coppia molto, ma molto ordinaria, talmente ordinaria da rasentare l'apatia più totale.
Lei, Rosemary, è una donna che del mondo conosce ben poco, limitandosi alle quattro mura di casa, e rappresenta lo stereotipo del "modello classico di moglie".
Il marito, Maurice, è un avvocato, adora Mozart e non prova più attrazione o qualsivoglia tipo di sentimento verso la moglie.
L'autore stesso ci fa saltare agli occhi la loro ordinarietà e distanza non chiamandoli quasi mai per nome durante il racconto, infatti si legge di continuo "Mrs Ransome" o "Mr Ransome".
I due coniugi, rientrando a casa dopo aver assistito al "Così fan tutte" di Mozart (da loro ribattezzato  "il Così") trovano che questa è stata TOTALMENTE svaligiata. Manca persino la moquette, la carta igienica, i mobili della cucina con il loro contenuto, insomma tutto. Pare quasi si tratti di uno scherzo, ma ad opera di chi?
All'apparenza tutto ciò che da quel momento accadrà sembrerà mettere in cattiva luce la povera Mrs Ransome che, in più di un'occasione, farà la figura della stupida, o meglio di una persona che vive fuori dal mondo. Ma, pian piano, i tasselli del puzzle andranno a posto e, alla fine (svelato il mistero) risulterà proprio Rosemary quella che uscirà cambiata in positivo da questa stramba esperienza e si ritroverà pronta a vivere una nuova vita.
Assisteremo a situazioni che fanno davvero sorridere e riflettere, situazioni che riguardano Mr Ransome il quale, convinto di operare all'insaputa della moglie, si renderà inconsapevolmente ridicolo agli occhi di lei e, soprattutto, una volta di più,  in un momento nel quale nulla lui potrà fare per nascondersi. 
Non voglio anticipare nulla, ma la scena alla quale mi riferisco (e se leggerete il libro capirete a quale mi riferisco) è quella che più mi ha colpita e che più ha reso Mr Ransome un debole ai miei occhi, mentre mi ha fatto rivalutare di parecchio Rosemary...vi invito a leggerlo così capirete di quale personale e imbarazzante segreto quell'uomo era custode.
Un passo tratto dal romanzo:
* La gente...può fare a meno di tante cose; il problema è che non riesce a non andare a comprarle

0 commenti:

Ultimi commenti

 

TUTTELELETTURE Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | web hosting