mercoledì 22 febbraio 2012

DALLA SCRIVANIA DI JACK - Rubrica del mercoledì

Reazioni: 
Ragazzi faccio una breve introduzione presentandovi Jack! Conosciuto su fb e rivelatosi un'arguto lettore che tira fuori delle recensioni appassionanti. Non gli rubo altro spazio e vi lascio alla sua rubrica dissacrante quanto basta!
Il romanzo di cui ci parlerà oggi è 

COSE DA SALVARE IN CASO D'INCENDIO  -Haley Tanner

Il romanzo di Haley Tanner vede come protagonisti della storia due bambini, Vaclav e Lena. Il libro è ambientato in America, ma il suono dei loro nomi evoca tutto il fascino delle notti bianche dei grandi romanzi dell'est. Entrambi i personaggi, infatti, provengono dalla Russia ma se Vaclav è figlio di due ebrei immigrati, le origini di Lena sono più nascoste. Il loro incontro quasi casuale si trasforma subito in istantanea affinità e sboccia presto in promesse d’amore. Lena parla poco la lingua adottiva e trova in quel bambino dai riccioli scompigliati, qualcuno con cui comunicare senza bisogno di tante parole che complichino la sua vita già confusa. Vaclav che da quando è sbarcato nel nuovo continente sogna di diventare un mago, sulle orme del celebre Houdini, vede in quella gracile creatura la sua “incantevole assistente”. Nessuno sembra poter distruggere questa meravigliosa amicizia ma un giorno Rasia, la madre del bambino, spezza l’incanto mettendo a nudo una verità fin’adesso taciuta e sospesa nella magia. Le loro giornate riempite della reciproca presenza si svuotano, Lena scompare e Vaclav perde un pezzo di sé. Gli anni passano (ben sette) potevano aspettare di più no? mi stava crescendo quasi quasi la barba…ma nessuno dei due si dimentica di quel primo spettacolo che hanno visto insieme a Coney Island, dove hanno capito che qualcosa li univa per sempre. L’amore che nasce tra i due bambini ed evolve nel corso del tempo resta unico e segreto, come tanti sono i misteri sparsi nel libro. Ma non sono né le zone oscure, né lo schema narrativo a rendere questo esordio letterario interessante anzi mi sembra tanto una storia già letta troppe volte, ma non avete di meglio da fare scrittori che cercare di riscrivere emulando altre storie già sentite? Una cosa che mi chiedo ancora è perché i traduttori non si mettono le mani a posto?Il titolo originale era Vaclav e Lena e invece in Italia è stato pubblicato con il titolo Cose da salvare in case d’incendio ma cosa centra con il libro? Bella domanda a parte un unica volta in cui il titolo viene citato è all'inizio del libro, quando Vaclav deve fare un tema su cosa salvare in caso di incendio e poi basta l'argomento non verrà  fuori mai più in tutto il libro, ah bene bella presa in giro eh…..forse il titolo era più accattivante?Diciamocelo chiaro chi sarebbe rimasto incuriosito dal titolo Vaclav e Lena?Forse solo mia nonna che dedita all’uncinetto è incuriosita dal nome dei due giovani che evoca forse una storia non tanto d’amore in fin dei conti…? Un libro carino si ma che non spicca tra i tanti libri che oggi ormai vengono pubblicati un po’ la storia d’amore del perdersi per poi ritrovarsi e poi…..Semplice il portafoglio piange!



Condividi

0 commenti:

Ultimi commenti

 

TUTTELELETTURE Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | web hosting