lunedì 9 luglio 2012

LA LIBRERIA DEI NUOVI INIZI - Anjali Banerjiee

Reazioni: 

Chi di noi lettori non vorrebbe una zia Ruma proprietaria di una libreria vecchio stile situata su un’isoletta fantastica? E poi che libreria!!! La classica dimora tutta in legno con parquet ovunque, gradini scricchiolanti e tantissimi volumi di ogni età.
Jasmine è una ragazza di origini indiane, i genitori e la zia Ruma vivono sull’isola di Shelter Island, un luogo incantevole in cui la vita scorre molto più lentamente che a Seattle, luogo in cui Jasmine vive e lavora.
Purtroppo da un anno a questa parte la vita della nostra protagonista è stata sconvolta a causa del  divorzio dal marito Robert il quale si è innamorato di un’altra donna.
Convocata dalla zia Ruma in procinto di partire per un periodo di tre settimane per recarsi in India dove (lei dice) devono “aggiustarle il cuore”, Jasmine si reca presso la vecchia libreria dove dovrà sostituire la proprietaria fino al suo rientro.
Insieme a lei ci sarà Tony, anche lui impiegato presso la libreria di zia Ruma. I due stringeranno amicizia e lavoreranno insieme con molto affiatamento.
Ma la libreria pare essere per Jasmine anche il luogo per un incontro romantico (sebbene partito inizialmente un po’ male). Infatti proprio nel giorno del suo arrivo la ragazza si imbatterà in un tipo originale, un medico di nome Connor Hunt, che pare abbia viaggiato molto per tornare, alla fine, sulla sua isola.
Ma la cosa più intrigante di questo romanzo-fiaba è il dono che hanno sia zia Ruma che Jasmine, ossia la capacità di  percepire gli spiriti degli scrittori scomparsi. Da Jane Austen a Beatrix Potter, ad Edgar Allan Poe, vedremo avvicendarsi vari personaggi che daranno le giuste dritte per consigliare il libro più adatto ad ogni cliente.
Sarà grazie ai loro consigli che Jasmine comincerà ad uscire dal pessimismo che l’accompagna dal giorno della sua separazione da Rob. E sarà grazie a loro che darà una svolta alla propria vita.
Importanti anche gli altri personaggi di contorno, la sorella Gita che sta per sposarsi, la mamma apprensiva e fatalista, gli pseudo zii amici di famiglia. Inoltre è anche interessante scoprire quelle che sono le tradizioni indiane che costoro coltivano pur essendo lontani dalla propria terra.
Un romanzo fresco, vivace, piacevole. Quasi una fiaba dei nostri giorni. Non si può definire un capolavoro letterario , ma la sua freschezza, l’originalità dell’idea e la presenza degli scrittori da noi tanto amati lo rendono sicuramente imperdibile

3 commenti:

HermioneGinny ha detto...

Anche a me era piaciuto tanto... davvero, chi non vorrebbe avere una zia Ruma che le affidi una libreria così straordinaria?

Grazia ha detto...

Sai Francesca, ci pensavo...anche se non fosse una zia Ruma, ma un perfetto sconosciuto che mi regalasse una libreria così andrebbe bene ugualmente :-)))))))

HermioneGinny ha detto...

hai ragione: conosciuto, sconosciuto, zia, nonno, ex... mi va bene chiunque :D !

Ultimi commenti

 

TUTTELELETTURE Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | web hosting