mercoledì 4 aprile 2012

Dalla scrivania di Jack!!

Reazioni: 
 IL CORVO E ALTRE POESIE

More about Il corvo e altre poesie
Conosciamo tutti Edgar Allan Poe, almeno per sentito dire. Il Maestro dell’horror, lo scrittore che inventò il genere poliziesco, il genio della letteratura americana che ancora oggi fa parlare di sé. L’uomo che ha fatto della sua morte un mistero irrisolto. Sorprendenti sono tutte le poesie ma in particolare si rimane catturati dal Corvo che apre per l’appunto il titolo all’opera. Lenore, il nome della sua donna riecheggia come un lamento nell’oscurità della notte. Il corvo c’è, silenzioso, aspetta scrutando il mondo attorno a sé. Ognuno ha la sua parte oscura, e il corvo veglia su quella zona della mente. Sembra che questo uccello non provi emozioni, perché resta fermo, impassibile. Eppure è il simbolo della sofferenza e del rimorso, come se quell’uomo avesse avuto qualcosa da farsi perdonare dalla sua Lenore. Il corvo di Edgar Allan Poe ha contribuito non solo alla nascita di un genere letterario, ma anche alla diffusione di un particolare stile di vita, definito per alcuni gotico e affiancato, in tempi più recenti, dal genere dark. Ci si veste di nero, si tende a non esternare facilmente le proprie emozioni e ad avere una concezione spesso pessimistica della vita. Nelle poesie Poe si fa appunto poeta ed abbraccia il fondamento logico del verso, segue la filosofia della composizione. La poesia di Poe è stata musa di tante creazioni e non solo di una nuova rivoluzione basti pensare al film Il Corvo con Brandon Lee che poi muore sul set o anche il fumetto di James o’Barr o anche la canzone dei Queen che si chiama Nevermore. L'autore tutti più o meno lo conosciamo, poeta, scrittore americano del XIX secolo, conosciuto in particolar modo per i suoi racconti del terrore ma non tutti sanno che fu il primo ad avanzare una ipotesi per la soluzione del paradosso di Olbers: perchè di notte il cielo è buio se è pieno di infinite stelle? L'ipotesi, dimostratesi esatta, era che probabilmente la luce di tutte quelle stelle non aveva ancora fatto in tempo a raggiungerci, ipotizzando quindi una velocità finita della luce.
Da guardare questo assolutamente: VIDEO

0 commenti:

Ultimi commenti

 

TUTTELELETTURE Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | web hosting