martedì 20 aprile 2010

L'uomo nel quadro - Susan Hill

Reazioni: 
In una fredda giornata di gennaio Oliver si reca da Londra a Cambridge per far visita a un suo vecchio professore d'università, Theo Parmitter. Il programma è d'incontrarlo nel tardo pomeriggio, cenare insieme e poi fare quattro chiacchiere davanti al camino con in mano un buon bicchiere di whisky. 
"Ti andrebbe di ascoltare una strana storia?", propone a un certo punto Theo. E la storia è davvero strana. C'è un quadro, un dipinto a olio appeso al muro della stanza, che mostra una folla di uomini e donne, a Venezia, durante il carnevale. Alcuni sono in maschera, altri no; davanti a loro si apre il Canal Grande. E' un quadro della metà del 1800 acquistato da Theo a un'asta.
Non è di straordinaria bellezza, eppure ha una forza che impedisce a chiunque di distogliere lo sguardo dai personaggi dipinti. e in particolare da alcune figure che sembrano intrappolate all'interno di esso.
Dopo aver letto "La donna in nero" ero stata attratta dalla trama di questo successivo (parecchio successivo, scritto infatti dopo ben 25 anni) libro di Susan Hill. A mio parere l'idea è anche intrigante, ma la storia è poco sviluppata ed alcuni punti non si comprendono neppure benissimo, ad esempio non si capisce in base a quale logica si venga prescelti per...ma non dico altro.
Credo che il romanzo avrebbe dovuto regalare al lettore una sensazione di inquietudine maggiore, proprio come era riuscito a fare "la donna in nero", manca quel Quid che lo avrebbe migliorato di certo.

0 commenti:

Ultimi commenti

 

TUTTELELETTURE Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | web hosting