venerdì 2 settembre 2011

HEAT WAVE - Richard Castle

Reazioni: 
More about Heat wave
Incipit: Ogni volta che arrivava sul posto per vedere un cadavere si ripeteva la stessa scena. Slacciava la cintura di sicurezza, sfilava una biro dalla fascetta del parasole, si passava le lunghe dita sul fianco per trovare conforto nella pistola d’ordinanza e poi, come sempre, si fermava.
Gli appassionati del telefilm “Castle” sanno bene che Heat wave è il primo romanzo scritto dal protagonista della serie TV, ossia Richard Castle. Nella fiction Castle è uno scrittore che, grazie a qualche amicizia negli alti ranghi, riesce ad avere uno speciale permesso che gli consente di affiancare silenziosamente (o almeno questi erano i patti) la bella detective della omicidi Kate Beckett e la sua squadra allo scopo di trarre spunto per un nuovo romanzo che, nella pratica, sarà proprio Heat wave.
Per cui ecco che dalla fiction, come per magia, anche nella realtà i fans della serie possono leggere davvero il poliziesco scritto dal bel Richard Castle.
Protagonisti sulla carta stampata sono Jameson Rook, giornalista vincitore del premio Pulitzer, e Nikki Heat, detective della omicidi.
Inutile dire che leggendo il libro si affiancano ai protagonisti i volti noti del telefilm e il risultato è davvero gradevole.
In questo primo episodio della serie un ricco imprenditore si schianta dal sesto piano del palazzo in cui vive e, come in ogni giallo poliziesco che si rispetti, sarà compito delle forze dell’ordine scoprire ed assicurare alla giustizia il colpevole di questo omicidio.
La storia è ben costruita, i personaggi non sono mai di contorno, ma ognuno, a suo modo, è protagonista in quanto spiccano tutti per qualche motivo e, in particolare, mi riferisco alla coppia di detective che affianca Nikki, ossia i Roach, davvero simpatici.
Lettura piacevole, pronta al prossimo della serie!
P.S. Si vocifera che il vero scrittore del romanzo sia James Patterson peraltro presente in alcuni episodi della serie TV.

Tratto dal romanzo:
· “Stai ancora prendendo appunti per il tuo articolo sulla omicidi? Segnati questo: le coincidenze spezzano le inchieste. Sai perché? Perché non esistono. Se trovi il motivo per cui non si tratta di una coincidenza puoi cominciare a tirare fuori le manette, perché tra breve le metterai a qualcuno”


1 commenti:

Miriam ha detto...

Castle! Simpaticissimo. Cerco sempre di non perdermene una puntata e a breve leggerò anche il libro!!!!!!

Ultimi commenti

 

TUTTELELETTURE Copyright © 2011 Design by Ipietoon Blogger Template | web hosting